DISTINTI MA NON DISTANTI

Fem Human Library - Antologia sulle migrazioni

DOMENICA 13 DICEMBRE, DALLE ORE 10.00 alle 12.00 e DALLE 15.00 ALLE 17.00

La Human Library è un’esperienza che si fonda su un approccio concreto per promuovere il dialogo e la comprensione tra individui, grazie a “libri viventi” che mettono a disposizione la propria storia e la propria esperienza attraverso narrazioni a tu per tu, contribuendo in maniera
efficace a scardinare stereotipi e prevenire lo stigma. Il tema di questa edizione sarà la migrazione e i partecipanti potranno scegliere fra un catalogo di di storie e persone.
La sfida per tutti: riconoscere l’altro, smettere di averne paura e scoprire qualcosa di inedito anche di sè.

Fem Human Library – Antologia sulle migrazioni si inserisce nell’ambito di Distinti ma non Distanti, un progetto di ASIA (Associazione per la Solidarietà Internazionale in Asia) di cui Fondazione Empatia Milano è partner insieme ad altre tre organizzazioni, finanziato dall’AICS (Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo). Il progetto si sviluppa in due anni con iniziative ed eventi in tutta Italia per far conoscere e diffondere i valori dell’empatia, dell’interdipendenza e della non violenza. E per abbattere i pregiudizi e la percezione distorta dei migranti. 

15 Libri Umani provenienti da diverse rotte della migrazione ricompongono brani della loro memoria raccontandosi ai lettori che vorranno incontrarli in questa speciale biblioteca, fruibile online. Le storie dei Libri Umani sono le storie di tutti noi, così come le memorie custodite in Casa della Memoria sono diventate parte del comune patrimonio culturale e civile. 

Alcuni accorgimenti per partecipare alla Human Library:

  • i libri umani sono persone che si mettono a disposizione per donare parte della loro storia personale, rispettali, se per qualsiasi motivo non puoi più partecipare all’evento annulla la tua iscrizione. Questo gesto gradito consentirà inoltre a chi non è riuscito a iscriversi per tempo all’iniziativa di accedere alle consultazioni;
  • quando accederai all’evento online potresti dover attendere qualche minuto, il commiato tra libro e lettore dopo un colloquio intenso potrebbe essere più lungo del previsto. Inoltre i libri sono in carne e ossa e potrebbero aver bisogno di bere un bicchiere d’acqua o di tempo per riprendersi dall’emozione dell’incontro precedente.

Immagini dalla precedente Fem Human Library sulle migrazioni, svoltasi il 1° dicembre 2019 al Museo del Novecento.
Ringraziamo Fondazione Empatia Milano per le fotografie.

Che cos’è una Human Library?

Cosa significa essere un libro umano

Un’antologia sulle migrazioni